• English
  • Italiano

Il Museo del Balì

Versione stampabilePDF version

Inaugurato nel 2004, il Museo del Balì è un museo della scienza interattivo, ospitato in una stupenda villa settecentesca nel comune di Saltara a 15 km da Fano.

La pecularità di questo museo è la possibilità di avvicinarsi in maniera divertente e stimolante alla scienza che si nasconde dietro alla vita quotidiana attraverso postazioni interattive che spaziano dalla percezione alla fisica e alla matematica, discipline spesso considerate "ostiche". Grazie, poi, alla presenza di un planetario e di un osservatorio, il Museo del Balì possiede una forte impronta astronomica che completa il panorama delle discipline toccate e che rende la struttura ancora più peculiare sul territorio nazionale.

Il museo è stato progettato per allinearsi ai moderni science-center internazionali e rispecchia la ormai collaudata filosofia “hands-on” - Vietato NON toccare! - nella comunicazione della scienza.

Ad esclusione dell'osservatorio astronomico, il Museo del Balì è privo di barriere architettoniche.

 

VISITA INTERATTIVA

Osservare, toccare, ragionare: ecco come ci si muove lungo un percorso conoscitivo distinto per discipline: sale della percezione con illusioni ottiche e sensoriali; le sale della fisica comprendono exhibit sulla luce, sulle onde, sulla meccanica e sull'elettromagnetismo. La sala della matematica contiene exhibit sui teoremi di Pitagora e di Euclide, sulla statistica, la distribuzione di Gauss e sul caos.

La visita, che si svolge in autonomia, consiste nella sperimentazione in prima persona di 40 postazioni interattive che mostrano fenomeni ed esperimenti scientifici. L'assenza di una guida può creare disorientamento in un primo momento, sentimento che lascia subito spazio alla voglia di esplorare, qualità innata dell'essere umano. La curiosità è l'unica guida che spinge i visitatori a scoprire non solo cosa ci sia nelle varie sale, ma anche a capire come funzionano gli esperimenti presenti. Ogni postazione è corredata di una didascalia bilingue (italiano - inglese) che dà una mano in caso di difficoltà e aiuta a completare la conoscenza della scienza che si nasconde dietro agli exhibit.

La visita dura in media 1 ora, anche se è un tempo puramente indicativo data la modalità di svolgimento.

 

PLANETARIO

Il planetario permette l’osservazione di un cielo artificiale sotto una cupola di 8 metri di diametro. Suggestivi spettacoli guidati permettono di assaporare le meraviglie della notte in un viaggio tra le stelle, costellazioni e pianeti e di parlare di argomenti di astronomia, orientamento e mitologia.

Dedicato a Giuseppe Occhialini, padre dell’astrofisica delle alte energie nativo della vicina Fossombrone, il planetario si trova al primo piano della villa ed è in grado di ospitare 50 persone alla volta.

Uno spettacolo dura 45 minuti, è a prenotazione facoltativa e, a causa della durata e della logistica dello spettacolo, risulta adatto dai 6 anni in su.

 

OSSERVATORIO ASTRONOMICO

L'osservatorio astronomico permette l'osservazione in diretta dei principali oggetti celesti del cielo notturno e del Sole.

Il moderno parco strumenti comprende diversi telescopi tra cui il principale, un Ritchey-Chrétien da 40 cm di diametro, e due Coronado, studiati appositamente per osservare Sole in due diverse lunghezze d'onda.

Grazie ad essi, è possibile offrire momenti di curiosità ed approfondimento per il pubblico generico, quali osservazioni speciali del cielo, eventi astronomici, corsi di astronomia.

Nel maggio 2013 è stato inaugurato un radiotelescopio, uno dei pochi esemplari in Italia e l'unico al momento ad uso esclusivamente didattico-divulgativo, per osservare il cielo anche al di fuori della banda ottica. Da Settembre 2014 l'Osservatorio è utilizzabile in remoto dalle Scuole più lontane.

L'osservatorio è collocato nel parco della villa ed è dedicato a Franco Pacini, astrofisico toscano recentemente scomparso e amico del museo.

L'osservatorio per il pubblico ha inizio con il favore del buio e quindi ha un orario di inizio variabile in funzione della stagione, dura circa un'ora ed è a prenotazione obbligatoria. Dati gli argomenti trattati, le difficoltà tecniche di osservazione  e la modalità di svolgimento, l'osservatorio risulta adatto dai 10 anni in su.

 

SALA CONVEGNI

L'attività del museo non si esaurisce con i 40.000 visitatori all'anno (pubblico scolastico e generico).

Il museo vanta un'esperienza consolidata nell'ospitalità e nell'offerta di servizi culturali di importanti eventi organizzati da prestigiose istituzioni nazionali, da aziende leader nel loro settore, da agenzie congressuali ed università.

All'interno della Villa una grande sala, dotata di PC, videoproiettore, schermo di proiezione e impianto di amplificazione, è aperta ad ospitare fino a 100 partecipanti per diverse tipologie di eventi.

Insieme a 3 salette per workshop e riunioni private, uno spazio espositivo di 400 mq e spazi destinati a laboratori e proiezioni, tale sala costituisce un'area ideale per:

  • convegni
  • seminari
  • giornate di studio - team building
  • formazione outdoor
  • events
  • mostre temporanee

E' possibile noleggiare l'intera struttura o solo la sala conferenze. Per sapere come vai alla pagina dei Servizi.

Patrocinio

      

 

                    

Sponsor

     

Canali

facebook twitter youtube flickr instagram

foursquare tripadvisor

Iscriviti a una o più newsletterNewsletter

 

Collaborano con noi