Riflessioni matematiche

La camera a specchi gigante è costituita da specchi posizionati tra loro con angoli da 60°. Grazie a questa configurazione, non solo è possibile moltiplicare la nostra immagine all'infinito, ma comprendere le basi della tassellazione del piano.

La tassellazione del piano è una ripartizione del piano con figure geometriche identiche che riempiono lo spazio senza sovrapposizioni e senza buchi. In questo caso le figure prendono i nomi di tasselli. Affinché un poligono regolare tasselli il piano è necessario naturalmente che l’angolo interno sia un divisore di 360°. Già nell’antica Grecia si sapeva che solo tre di questi possono ricoprire il piano: il triangolo (equilatero, l'unico ad essere regolare), il quadrato e l’esagono.

I triangoli equilateri possono essere disposti su file che possono slittare una rispetto all’altra in infiniti modi. Anche con i quadrati avviene la stessa cosa. La tassellatura con gli esagoni regolari, così familiare alle api, può invece essere realizzata in un solo modo.

 

Your reflection will multiply several times.

Inside the kaleidoscope your image will be reflected by the mirrors that build it in order to create a hexagonal tessellation plane. This happens because the kaleidoscope is internally made up of three mirrors attached together with 60° angles and each one reflects the image produced by the others. Plane tessellation is a series of geometric figures repeated endlessly without overlapping, which cover all space and leave no empty spaces.

 

Sala
Matematica