Effetto fosforo!

I fenomeni fondamentali che stanno alla base di questo exhibit sono l’assorbimento della luce e le proprietà delle sostanze fosforescenti.

L'assorbimento della luce provoca un aumento dell'energia interna degli atomi o delle molecole di cui è composto il materiale che assorbe. In condizioni normali gli elettroni si trovano nello stato di minima energia, detto stato fondamentale. Quando una radiazione li colpisce, li eccita e li fa “saltare” dallo stato fondamentale ad uno superiore. La nuova situazione energetica è, però, instabile per cui gli elettroni tendono a voler tornare nello stato fondamentale. A questo punto ci sono solo due possibilità di ritorno: un’emissione fluorescente oppure un'emissione fosforescente.

Il decadimento che produce fosforescenza è temporalmente più lungo (un millisecondo contro da 1 miliardesimo a 1 millesimo di miliardesimo di secondo) di quello che determina la fluorescenza. Per questo motivo la fosforescenza segue con un certo ritardo l'eccitazione e si protrae anche qualche minuto oltre: l'esperienza quotidiana ci dice infatti che il materiale fosforescente “brilla al buio”. Il materiale fluorescente, al contrario, ha bisogno di una fonte luminosa che lo carica in continuazione per essere luminoso.

Entrambi i fenomeni possono essere innescati da luce dello spettro visibile, ma funzionano meglio con la luce ultravioletta che ha una frequenza superiore. Il Sole è la principale fonte ultravioletta perciò, “caricando” le sostanze fluo e fosforescenti con la luce della nostra stella, hai risultati migliori.

Spesso detersivi e dentifrici dalla supposta azione sbiancante non fanno altro che stendere una patina di sostanza fluorescente sui capi o sui denti; grazie alla luce ultravioletta del Sole tali sostanze risultano, così, particolarmente brillanti. In realtà lo sporco non è stato rimosso, ma coperto!!! Allo stesso modo gli evidenziatori che si usano sui libri funzionano con la luce diurna, ma non con quella artificiale che non ha componenti ultraviolette.

Come dicono i nomi, la fosforescenza prende il nome dal fosforo e la fluorescenza dal fluoro.

 

The panel is coated with a phosphorescent substance that absorbs the light received and releases it afterwards for a few seconds.

 

Sala
Luce